Autoabbronzante: come funziona e come usarlo per una pelle perfetta

Autoabbronzante: come funziona e come usarlo per una pelle perfetta

Poco tempo per prendere il sole e tanta voglia di abbronzatura? Con gli autoabbronzanti avere una pelle sexy e dorata è un gioco da ragazzi. Grazie a formulazioni sempre più naturali ed efficaci, questi cosmetici riproducono l’abbronzatura in maniera impeccabile. Basta un’applicazione per ottenere lo stesso effetto di un fine settimana al mare. Ma vediamo nel dettaglio come funziona l’autoabbronzante e i trucchi per massimizzare i risultati.

Autoabbronzante: come funziona, quanto dura e come applicarlo per un look impeccabile

Gli autoabbronzanti di ultima generazione sono garanzia di colorito uniforme e zero macchie sui vestiti. I migliori hanno anche la capacità di adattarsi alla pelle, fondendo la propria texture con l’incarnato.

Quanto alle formulazioni non c’è che l’imbarazzo della scelta: gli autoabbronzanti sono disponibili in gocce, spray e crema. La durata chiaramente dipende dalla formulazione, che in alcuni casi ha anche la capacità di stimolare la sintesi della melanina. Ma in linea di massima, chi si interroga su come funziona e quanto dura l’autoabbronzante dovrebbe considerare un periodo di efficacia di circa 4 giorni.

L’eccellenza è prerogativa dei migliori autoabbronzanti, ovvero quelli firmati da brand leader del settore, come Clinique, Collistar, Clarins e Lancaster. Anche la texture gioca un ruolo chiave, andrebbe infatti selezionata in base al tipo di pelle e all’effetto desiderato. Per la cute secca sono da prediligere formulazioni ricche e altamente idratanti, se invece è grassa, meglio ricorrere a texture leggere.

Quando l’obiettivo è un’abbronzatura immediata e intensa, il miglior autoabbronzante è senza dubbio quello con texture in crema e colorato. Se invece si preferisse un’abbronzatura graduale, andrebbero considerati i prodotti in gocce, ideali per il viso. Questi autoabbronzanti viso consentono infatti di modulare la doratura, in modo da ottenere esattamente il colorito desiderato.

Per ottimizzare i risultati degli autoabbronzanti è essenziale applicarli nella maniera corretta. La pelle deve essere pulita e asciutta, autoabbronzante corpo va steso con le mani avendo cura di distribuirlo in modo uniforme in tutte le zone.

Come applicare l'autoabbronzante? L’ideale è fare dei movimenti circolari, procedendo dal basso verso l’alto. Ma per aumentarne l’efficacia, prima è consigliabile preparare la pelle con uno scrub e una crema idratante per levigare e nutrire. In questo modo l’abbronzatura sarà omogenea.

Come togliere l'autoabbronzante e mantenere la pelle idratata

Quindi come fare per togliere l’autoabbronzante? A differenza degli altri, questo genere di cosmetici produce un colorito dorato attraverso un’interazione con la cheratina presente nello strato più superficiale della cute. È per questa ragione che il colorito sparisce gradualmente con il rinnovamento della pelle.

Perciò non è necessario togliere l’autoabbronzante con detergenti o prodotti simili. Per accelerarne l’eliminazione, o semplicemente per avere un colorito perfettamente omogeneo anche quando il prodotto tende a sparire, basta esfoliare, rimuovendo così le cellule morte e le impurità. Chiaramente il passo successivo è l’idratazione. Dopodiché si può nuovamente procedere all’applicazione dell’autoabbronzante. L’abbronzatura sarà più bella che mai.

Condividi:

Echarme Feedaty 4.9 / 5 - 23038 feedbacks