Guida ai cosmetici senza siliconi, solfati e parabeni: perché sceglierli e come riconoscerli

Guida ai cosmetici senza siliconi, solfati e parabeni: perché sceglierli e come riconoscerli

 

Dalle creme corpo alle maschere per capelli, fino a rossetti e fondotinta. La cosmetica, in ogni sua forma, è pensata per esaltare la bellezza naturale. Eppure, in molti prodotti si trovano ingredienti che ostruiscono i pori, creando su pelle e capelli una sorta di pellicola invisibile, con effetti dannosi nel lungo periodo. Ma cosa sono esattamente? Come riconoscere i cosmetici senza siliconi e solfati?

Perché acquistare cosmetici senza parabeni e siliconi e senza solfati

Tra gli ingredienti potenzialmente nocivi contenuti nei cosmetici, il più famoso sono senza dubbio i parabeni. Sostanze chimiche utilizzate per la conservazione delle formule, prevengono la proliferazione di batteri e altri microrganismi all’interno di shampoo, creme corpo e ogni altro cosmetico con consistenza densa e cremosa. Sembra però che abbiano effetti dannosi per la salute, soprattutto in relazione al sistema endocrino.

I siliconi invece sono adottati nella cosmesi per le loro proprietà emulsionanti e umettanti. Sono infatti presenti in creme viso e corpo, maschere e balsami per capelli. Non si tratta chiaramente di sostanze tossiche, ma talvolta possono risultare irritanti. Inoltre, il loro effetto è ben diverso da quanto si immagina.

Solitamente, infatti, i siliconi sono molto presenti nei prodotti per capelli rivolti in maniera specifica a chi ha una chioma indisciplinata, particolarmente secca o crespa. Avvolgono il fusto capillare con una patina trasparente che lo rende liscio e più semplice da districare. Il risultato è un capello brillante e morbido.

I lati negativi riguardano l’ostruzione dei pori della pelle e dei capelli. Ricoprendo pelle e chioma con una sorta di film dalle proprietà ammorbidenti, i siliconi impediscono la corretta traspirazione delle cellule. Di conseguenza, la pelle rischia di apparire più stanca e grigia del solito e i capelli tendono a diventare pesanti e sporcarsi più velocemente. Scegliere cosmetici senza siliconi significa quindi garantire maggiore salute a pelle e capelli.

Ci sono poi i solfati. Sono tensioattivi, ovvero agenti dall’elevato potere schiumogeno e detergenti, presenti nella maggior parte dei prodotti per la pulizia di viso e corpo. Sebbene riescano a rimuovere lo sporco dalla pelle in maniera soddisfacente, nel lungo periodo indeboliscono il pigmento dei capelli (soprattutto quando sono colorati) e irritano la cute. I solfati più usati sono laurilsolfato di sodio e sodio lauriletere solfato.

Shampoo e creme viso senza parabeni petrolati e siliconi: come riconoscerli

Come avere la certezza di acquistare cosmetici senza siliconi, solfati, petrolati o parabeni? Controllando la lista degli ingredienti. I più semplici da individuare sono i solfati, che corrispondono alle sigle SDS, SLS e SLSA. Come gli altri ingredienti potenzialmente dannosi, sono solitamente esclusi dalle creme corpo naturali e dai trattamenti per capelli bio e vegan.

Se invece vuoi acquistare uno shampoo, un balsamo o delle creme viso senza parabeni, controlla che negli ingredienti non siano presenti i termini “idrossibenzoato” o “parabeni”. Quanto ai siliconi, i termini da tenere d’occhio sono molti. Tra i più comuni ci sono dimeticone, feniltrimeticone, ciclometicone e ciclotertrasilossano.

Quando, oltre ai cosmetici senza siliconi, vuoi evitare gli oli minerali (derivati dall’olio di petrolio) andrebbero esclusi i prodotti che contengono paraffina. Ma anche quelli che in etichetta riportano cera sintetica, isoparaffina, petrolatum, ceresin e isobutane. Solo seguendo tutte queste attenzioni riuscirai a distinguere velocemente le creme corpo senza parabeni petrolati e siliconi.

Condividi:

Echarme Feedaty 4.9 / 5 - 23747 feedbacks